Gli italici formano una comunità globale, stimata per difetto,
di 250 milioni di persone nel mondo.

CHI SONO GLI ITALICI?

Gli Italici sono gli italiani, in Italia o nel mondo, i discendenti degli italiani, gli italofoni e tutti coloro che, anche senza avere una goccia di sangue italiano, hanno abbracciato valori e stili di vita condivisi.

L’italicità va intesa come un’appartenenza antropologico-culturale e funzionale. Gli italici si stanno aggregando secondo una logica di Commonwealth.

Invitiamo tutti gli Italici a prendere coscienza di quel patrimonio di memorie, valori, linguaggi e modi di sentire che condividono per farne la loro patria ideale.

La comunità italica ha un’identità globale fondata su una mentalità, un gusto e una visione della vita unica e caratterizzante.

L’identità italica si esprime non soltanto in un modo di mangiare e di vestire, ma anche di rapportarsi agli altri, di condurre affari e di riconoscersi in un certo tipo di arte e cultura.

L’italicità costituisce un’identità che va oltre la mera nazionalità: si tratta di un sistema di valori, di una soggettività che non dipende direttamente dall’Italia, anche se da essa trae alimento.

Si tratta di un paradigma eminentemente culturale che contempla un’assunzione di valori in parte inconsapevole e che determina, con varie modalità e in un contesto di possibili pluri-appartenenze, reti relazionali che producono effetti rilevanti e documentabili in termini economici e politici.

L’IDENTITÀ ITALICA
L’IDENTITÀ ITALICA

La comunità italica ha un’identità globale fondata su una mentalità, un gusto e una visione della vita unica e caratterizzante.

L’identità italica si esprime non soltanto in un modo di mangiare e di vestire, ma anche di rapportarsi agli altri, di condurre affari e di riconoscersi in un certo tipo di arte e cultura.

L’italicità costituisce un’identità che va oltre la mera nazionalità: si tratta di un sistema di valori, di una soggettività che non dipende direttamente dall’Italia, anche se da essa trae alimento.

Si tratta di un paradigma eminentemente culturale che contempla un’assunzione di valori in parte inconsapevole e che determina, con varie modalità e in un contesto di possibili pluri-appartenenze, reti relazionali che producono effetti rilevanti e documentabili in termini economici e politici.

ITALICITÀ E GLOBALIZZAZIONE:

Agli italici oggi la globalizzazione conferisce significati e potenzialità nuove. Gli italici si stanno aggregando secondo una logica di Commonwealth.

Sono infatti gruppi e comunità in qualche misura postnazionali, segnati da identità, appartenenza e cittadinanza declinate al plurale, sono caratterizzati da un forte tasso di ibridazione culturale, così come i loro servizi, prodotti, modi e mezzi di produzione.